Premio ANGI, al progetto BitGood l’Oscar dell’Innovazione nella categoria Agritech & Sustainability

Premio ANGI, al progetto BitGood l’Oscar dell’Innovazione nella categoria Agritech & Sustainability

A Roma la quarta edizione del premio organizzato dall’Associazione Nazionale Giovani Innovatori
Ferrieri, presidente ANGI: «Sostenere i giovani e il loro talento è la nostra mission quotidiana»

Premiare i migliori innovatori del Paese, strutturando un dream team dell’innovazione italiana e mettere in relazione tra loro le istituzioni, il mondo del lavoro, il mondo delle imprese con le migliori startup italiane: è questa la mission del Premio ANGI, giunto alla sua IV edizione e promosso dall’Associazione Nazionale Giovani Innovatori con l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e della Commissione Europea. Nel corso dell’evento che si è svolto oggi, mercoledì 1° dicembre, presso l’Auditorium del Museo dell’Ara Pacis di Roma, sono state 30 le startup premiate appartenenti a 11 categorie. Il progetto BitGood si è aggiudicato il Premio ANGI nella categoria Agritech & Sustainability.



Secondo Cristiano Nervegna CEO di DeepLab:

«BitGood è un progetto speciale. Anche le scelte tecnologiche sono state coerenti con la “mission” del progetto che è quella di costruire community sensibili e attive contro lo spreco alimentare. Non senza difficoltà, dal 2017, siamo impegnati a perfezionare il nostro progetto, che, con la release “ZeroSprechi”, sarà attivo dalla fine del mese di Dicembre 2021 nel Comune di Bergamo. L’utilizzo delle tecnologie a registro distribuito si sposa perfettamente con i vantaggi che la nostra applicazione riserva a tutti gli attori del circolo del risparmio (compresi i Comuni appunto) e che sono evidenziati sul sito www.bitgood.it. La sostenibilità è ormai sempre più una scelta obbligata e, con questo premio, che si aggiunge al Beacon Award di IBM 2021 per la categoria Blockchian, ci piacerebbe ricordare a tutti che, in tempi di PNRR, il contributo delle start-up e delle idee dei giovani dovrebbero essere la via maestra per il cambiamento».

«Siamo entusiasti di aver dato questo speciale riconoscimento a questa storia di successo – ha commentato il presidente dell’ANGI, Gabriele Ferrieri -, che si è distinta per l’alto valore tecnologico e progettuale. Sostenere i giovani e il loro talento è la nostra mission quotidiana e siamo onorati di poter testimoniare queste meravigliose storie della grande community dei giovani innovatori italiani».